Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. 

Gateway di protocollo


Un impianto d’illuminazione è generalmente composto da apparecchi di tipologie differenti, sia dal punto di vista delle sorgenti luminose che da quello della modalità di controllo del flusso luminoso e del colore. Spesso l’impianto deve essere comandato da un sistema di automazione già presente nell’edificio, ad esempio per il controllo e supervisione dell’intero stabile (BMS – Building Management System).
Nasce quindi la necessità di poter integrare il controllo degli apparecchi presenti nell’impianto con le tecnologie proprie della Home & Building Automation tramite i protocolli di comunicazione maggiormente diffusi come KNX, LON, BACnet ed altri.


Gateway di  protocollo


Per realizzare questo tipo di integrazioni ZETAQLAB realizza Gateway MultiProtocollo in grado di comunicare in modo bidirezionale con i sistemi di automazione di terze parti e controllare tutte le tipologie di apparecchi che compongono l’impianto d’illuminazione.

I gateway sono realizzati ad-hoc per ogni progetto sia dal punto di vista hardware che dalla configurazione software:

  • Tipo e numero delle interfacce d’integrazione lato BMS
  • Tipo e numero delle interfacce di controllo lato apparecchi d’illuminazione (es. universi DALI e DMX)
  • Tipo, numero e parametrizzazione delle variabili dei protocolli di Building Automation (es. KNX e LON)
  • Scenografie statiche e dinamiche degli apparecchi d’illuminazione
  • Algoritmi di gestione delle variabili d’ingresso e delle scenografie/comandi diuscita
  • Interfaccia software di parametrizzazione del gateway (es. tramite web server).

E’ possibile quindi personalizzare le modalità di risposta alle informazioni ricevute in ingresso, realizzando non solo una semplice  traslazione di protocollo ma anche una vera e propria programmazione delle scenografie attuate in uscita, che possono essere anche complesse a fronte di un semplice parametro ricevuto con il protocollo d’ingresso.

Torna all'elenco degli Articoli